Dentro i nostri prodotti

Beauty App

chrono Tempo di lettura : 0 min.

Oggi i consumatori utilizzano quotidianamente le App, molte delle quali possono essere utili per compiere scelte di consumo più informate. Negli ultimi anni i consumatori hanno infatti avuto accesso ad App in grado di scansionare i prodotti beauty e fornire informazioni, permettendo loro di prendere le decisioni migliori per se stessi relativamente alla bellezza e all’igiene personale.

Come funzionano queste App?

Lo scanner dell’App permette di riconoscere e analizzare un dato prodotto o ingrediente. Grazie a un database, l’App è in grado di fornire consigli. Alcune App ricorrono a database condivisi e partecipativi (ad es. Open Beauty Facts), mentre altre applicazioni utilizzano le proprie basi di dati. Ogni App utilizza un algoritmo per fornire la valutazione di un dato prodotto o dei suoi ingredienti, esprimendola sotto forma di livello o codice colore (ad es. rosso per indicare un livello insufficiente e verde per uno soddisfacente).

image


Come riescono queste App a riconoscere un prodotto cosmetico?

Vengono utilizzati diversi fattori quali ad esempio:

  • Il codice a barre

    Il codice a barre del prodotto (conosciuto anche come “codice EAN13”) non è stato originariamente concepito per identificare i prodotti cosmetici. Il suo scopo è infatti quello di fornire informazioni logistiche al retailer, come ad esempio le dimensioni e il peso di un prodotto o le specifiche indicazioni di conservazione.
    A tal proposito va sottolineato che la composizione dei prodotti cosmetici può variare periodicamente, ad esempio per recepire gli sviluppi e i cambiamenti intervenuti a livello normativo. Tuttavia non è detto che il codice a barre di una referenza cambi: sul mercato possono essere quindi presenti diverse formule dello stesso prodotto cosmetico con un codice a barre del tutto identico. La scansione del codice a barre di un prodotto può pertanto portare all’analisi di un prodotto diverso da quello che il consumatore ha effettivamente tra le sue mani, assegnandogli ingredienti che potenzialmente potrebbero anche non essere presenti nella formula.

  • Gli ingredienti

    A volte è possibile scansionare la lista degli ingredienti utilizzando un sistema di riconoscimento grafico che ne permette l’identificazione. Alcune App permettono anche di cercare un ingrediente nel loro motore di ricerca semplicemente digitandone il nome.

  • Il nome del prodotto, la linea di prodotti o il brand

    In alcune App l’utente può avviare una ricerca per nome prodotto, linea di prodotti o brand. È opportuno segnalare che i nomi possono variare a seconda dei paesi in cui i prodotti sono disponibili/commercializzati.

Cosa succede se l’App non riconosce il prodotto scansionato?

Se l’App non “riconosce” il prodotto, significa che le relative informazioni non sono disponibili all’interno del database utilizzato.
In questo caso il consumatore può inserire manualmente le informazioni (fotografia, lista degli ingredienti). Spetterà poi all’editore dell’App decidere se prendere o meno in considerazione queste informazioni.

I database forniscono supporto alle App

IPer poter funzionare le App utilizzano i dati provenienti sia da database aperti che da database proprietari.
Nel settore cosmetico, Open Beauty Facts rappresenta la base dati aperta maggiormente utilizzata: permette agli utenti di contribuire aggiungendo dati o modificando quelli esistenti in diversi modi, quali fotografie della lista degli ingredienti, inserimento manuale degli ingredienti e delle caratteristiche del prodotto, e così via.

La posizione di L’Oréal rispetto alle Beauty App

Attualmente le classifiche dei prodotti stilate da queste App si basano essenzialmente sulla presenza o sull’assenza di ingredienti ritenuti “indesiderati” e non considerano le concentrazioni dei vari ingredienti impiegati. La valutazione della sicurezza di un prodotto cosmetico non può però basarsi esclusivamente sulla presenza o assenza di determinati ingredienti: è di fondamentale importanza che le informazioni utilizzate per sviluppare queste App abbiano delle valide basi scientifiche. Inoltre le classifiche relative a un dato prodotto possono essere diverse da un’App all’altra e risultare quindi contraddittorie.
L'Oréal è impegnata nell’assicurarsi che i suoi consumatori ottengano informazioni affidabili da un punto di vista scientifico e medico. Ecco perché intendiamo continuare a fornire ai nostri consumatori dati qualitativi e completi sui nostri prodotti e sugli ingredienti che contengono. L'Oréal conferma il proprio impegno a voler offrire prodotti che siano assolutamente sicuri per i consumatori, senza scendere a compromessi sulla loro qualità ed efficienza, né sulla sincerità delle informazioni divulgate.

Scopri

Le ultime novità

Trova qui le tematiche più recenti relative a "Dentro i nostri prodotti"

  • La nostra procedura di eco-progettazione

  • I nostri impegni per il rispetto dell’ambiente

  • Formule più rispettose dell’ambiente acquatico

  • Netlock, la nostra tecnologia per una protezione solare più efficace

  • La classificazione delle sostanze CMR

  • Tracce di impurità e di contaminanti: definizione, regolamentazione e gestione

  • "Naturale" e "Chimico": che confusione!

  • I label, cosa sono e a cosa servono?

  • Neonati, bambini, adolescenti e donne in gravidanza: bisogni specifici

  • Beauty App

  • La composizione dei prodotti: la nostra expertise

  • Gli interferenti endocrini

  • La sicurezza dei prodotti: la nostra priorità assoluta

  • La qualità al centro del prodotto

  • Metalli pesanti

  • I nostri metodi alternativi alla sperimentazione animale

  • Conformità alle normative in ambito cosmetico