Labels, what are they and what are they for?

Dentro i nostri prodotti

I label, cosa sono e a cosa servono?

chrono Tempo di lettura : 0 min.

Sempre più marchi del largo consumo, innanzitutto nell'alimentare e oggi più ampiamente anche in altri settori, cercano di ottenere un label per certificare o valorizzare i loro prodotti. Per rispondere all'aspettativa crescente di rassicurazione dei consumatori, il ricorso ai label da parte dei marchi si è ampiamente sviluppato nell’industria cosmetica, in particolare nel momento dello sviluppo della cosmesi biologica e naturale con dei label cosmetici bio, naturale, di approvvigionamento sostenibile o di rispetto dell'ambiente.

Che cos'è un label?

Un label è un'indicazione sulla confezione che consente di informare il consumatore sulle caratteristiche, la qualità o l’origine di un prodotto. Il label viene rilasciato da organismi pubblici o privati. È certamente una garanzia di qualità, ma questo non vuol dire che i prodotti senza label non siano di qualità e sicuri per il consumatore. Infatti, in cosmesi, la normativa che inquadra i prodotti è una delle più esigenti al mondo.

La certificazione degli ingredienti provenienti dal commercio equo e solidale

Gli ingredienti provenienti dal commercio equo e solidale sono certificati da enti come ECOCERT o Rainforest Alliance. I label più noti sono Fair Trade e Fair for Life (programma di attribuzione dei label creato nel 2006 per il commercio equo e solidale e le filiere responsabili in Francia e in tutto il mondo). Queste certificazioni si basano su un insieme di criteri economici, sociali ed ecologici. A titolo esemplificativo, i criteri di Fair for Life sono i seguenti:

-    Un modello economico orientato verso pratiche giuste, basato su una politica di prezzo giusto.
-    Il rispetto dei diritti dell'uomo e di condizioni di lavoro dignitose.
-    Il rispetto dell'ambiente, della biodiversità e del clima grazie all'attuazione di pratiche di agricoltura sostenibile o incoraggiando la conversione di fattorie agricole.
-    L’autonomia, agendo per uno sviluppo locale sostenibile adatto ai contesti locali grazie alla realizzazione di un fondo per il commercio equo e solidale (Fair trade Fund) e/o Premium, e permettendo una gestione democratica delle cooperative di produttori.
-    Il potenziamento delle partnership commerciali attraverso un approccio progressivo che migliori la sostenibilità e la tracciabilità delle catene di approvvigionamento.
 

L’Oréal utilizza ingredienti provenienti da un approvvigionamento sostenibile e certificati da un label del commercio equo e solidale. Ad esempio, il nostro burro di karité proviene da una filiera di commercio equo e solidale del Burkina Faso certificata Fair for Life.

 

labels

Le certificazioni degli ingredienti e dei prodotti cosmetici bio e naturali
 

La certificazione degli ingredienti bio

Indipendentemente dai label cosmetici bio, per essere certificato bio un ingrediente deve provenire da una fonte vegetale o animale coltivata o allevata secondo i principi dell'agricoltura biologica nell'ambito di una filiera certificata secondo i regolamenti locali (ad esempio AB in Europa, NOP negli Stati Uniti, JAS in Giappone) da un ente indipendente pubblico o privato, incaricato dalle autorità (come ECOCERT).

Questi label cosmetici bio garantiscono principalmente l'assenza di pesticidi e di concimi chimici negli ingredienti, nonché l'assenza di organismi geneticamente modificati (OGM).

L’acqua e i minerali non sono considerati ingredienti bio o di origine bio perché per definizione non possono provenire dall'agricoltura biologica. Tuttavia, possono essere usati in prodotti certificati bio.
 

La certificazione dei prodotti cosmetici bio e naturali

I prodotti cosmetici bio sono prodotti naturali mentre i prodotti naturali non sono necessariamente bio. Esistono dei label cosmetici che certificano unicamente i prodotti bio e naturali.

La certificazione bio è un label cosmetico bio rilasciato da un ente pubblico o privato. Esistono parecchi label cosmetici bio a livello regionale, nazionale o internazionale. In Europa, dal 2017 gli standard cosmetici delle 5 organizzazioni europee BDIH (Germania), CosmeBio (Francia), ECOCERT Greenlife SAS (Francia), ICEA (Italia) e Soil Association (Gran Bretagna) sono stati armonizzati sotto lo standard comune COSMOS Organic. Questo standard bio europeo è obbligatorio per qualsiasi nuovo progetto bio certificato da una di queste 5 organizzazioni dal 1° gennaio 2017.

-    Un prodotto cosmetico può ottenere il label cosmetico bio COSMOS Organic se e solamente se:
-    A livello degli ingredienti, almeno il 95% degli ingredienti naturali che contiene proviene da agricoltura biologica (ad esempio burro di karité, olio di Argan, aloe vera).
-    A livello del prodotto:
      -  almeno il 20% di ingredienti biologici è presente nelle formule dei prodotti non a risciacquo (ad esempio creme di trattamento).
      -  almeno il 10% di ingredienti biologici è presente nelle formule di prodottidi a risciacquo (ad esempio gel doccia).
-    Alcuni ingredienti di origine naturale devono essere bio, come ad esempio l’alcool.
-    Al massimo il 2% di sostanze di origine petrolchimica è tollerata complessivamente nel prodotto, escluso il sistema conservante.
-    La certificazione tiene anche conto del procedimento di fabbricazione e imballaggio.
 

Altri label cosmetici che certificano prodotti bio e naturali sono noti come COSMOS Natural, uno dei label cosmetici più noti a livello mondiale, Natrue in Germania o NSF negli Stati Uniti. Ad esempio, i prodotti cosmetici certificati da Natrue contengono ingredienti 100% naturali, ingredienti di origine naturale e pigmenti, minerali e conservanti autorizzati per i prodotti naturali. Questo label garantisce l'assenza di OGM e di sostanze petrolchimiche. Propone 3 livelli di certificazione: prodotti cosmetici naturali, prodotti cosmetici naturali e bio, prodotti cosmetici bio.
 

La certificazione di eco-concezione dei cosmetici

Esistono anche label di eco- concezione dei prodotti, come Cradle to Cradle negli Stati Uniti, Nordic Swan, Blue Angel in Germania o Ecolabel. Questi label tengono conto in particolare del ciclo di vita dei prodotti, del loro impatto sull'ambiente o del profilo ambientale degli ingredienti.
 

Il nostro impegno

L’Oréal si impegna a comunicare sui suoi prodotti in modo trasparente e comprensibile per aiutare i consumatori a fare scelte responsabili.

Tutti i nostri prodotti bio sono obbligatoriamente certificati da un ente esterno. Seguiamo lo standard COSMOS Organic che è uno dei più riconosciuti a livello mondiale. Per quanto riguarda i nostri prodotti naturali, la nostra procedura si basa sulla valutazione della naturalità dei nostri ingredienti favorendo principalmente gli ingredienti naturali e di origine naturale. Riduciamo al minimo indispensabile l'uso di ingredienti di origine sintetica, utilizzando quelli che sono essenziali per la qualità e la buona conservazione dei nostri prodotti. Abbiamo sviluppato un indice di naturalità per i nostri prodotti, la cui modalità di calcolo è conforme alla norma ISO 16128. I nostri marchi possono fare ricorso ad una certificazione, come COSMOS Natural o Natrue per i prodotti naturali, in base ai mercati e alle regioni di commercializzazione.

Per i nostri prodotti rispettosi dell'ambiente o sviluppati tenendo conto dell'eco-concezione e del rispetto degli ecosistemi acquatici, i nostri marchi hanno la possibilità di usare delle certificazioni quali Nordic Swan o Cradle to Cradle.

Per quanto riguarda, invece, i nostri ingredienti provenienti dal commercio equo e solidale o approvvigionati in modo sostenibile, abbiamo la possibilità di certificarli con i label riconosciuti come Fair For Life.

Scopri

Le ultime novità

Trova qui le tematiche più recenti relative a "Dentro i nostri prodotti"

  • La nostra procedura di eco-progettazione

  • I nostri impegni per il rispetto dell’ambiente

  • Formule più rispettose dell’ambiente acquatico

  • Netlock, la nostra tecnologia per una protezione solare più efficace

  • La classificazione delle sostanze CMR

  • Tracce di impurità e di contaminanti: definizione, regolamentazione e gestione

  • "Naturale" e "Chimico": che confusione!

  • I label, cosa sono e a cosa servono?

  • Neonati, bambini, adolescenti e donne in gravidanza: bisogni specifici

  • Beauty App

  • La composizione dei prodotti: la nostra expertise

  • Gli interferenti endocrini

  • La sicurezza dei prodotti: la nostra priorità assoluta

  • La qualità al centro del prodotto

  • Metalli pesanti

  • I nostri metodi alternativi alla sperimentazione animale

  • Conformità alle normative in ambito cosmetico